PNRR: Il futuro dell’occupazione è in ambito green e digital

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

PNRR: Il futuro dell’occupazione è in ambito green e digital

Si chiude in maniera positiva l’anno 2021 sul fronte dell’occupazione e, grazie ai fondi del PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza), nei prossimi anni è prevista un’ulteriore crescita.

 

Indagine Istat rivela che nello scorso terzo trimestre, si è registrato un aumento di 121mila occupati (+0,5%) rispetto al trimestre precedente, e un aumento di 505mila unità (+2,2%) rispetto allo stesso periodo del 2020. Il tasso occupazione è salito al 58,4%, la disoccupazione è scesa al 9,2%. Gli occupati a termine superano quota tre milioni, con un aumento del 2,3% sul trimestre precedente e del 13,1% sul 2020.

 

I dati positivi sull’occupazione però potranno essere mantenuti solo avviando fin da subito percorsi di reskilling e upskilling, per accompagnare imprese e lavoratori nelle transizioni digitali e “verdi”. È necessario quindi innovare il mercato del lavoro per un più efficace incontro tra domanda e offerta, e consentire alle aziende di trovare le persone giuste, nei tempi e nelle modalità utili alle loro esigenze.

 

Stando alle previsioni del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere, entro il 2025, sei lavoratori su dieci dovranno avere competenze green o digitali. Nei prossimi cinque anni, inoltre, il mercato del lavoro avrà bisogno di almeno 2,2 milioni di nuovi lavoratori in grado di gestire soluzioni e sviluppare strategie ecosostenibili (il 63% del fabbisogno del quinquennio che include anche il turnover) e di due milioni di lavoratori in grado di saper utilizzare il digitale (il 57%).

 

In conclusione la formazione continua è e deve essere la chiave per raggiungere gli obiettivi del Piano perché alle aziende serviranno persone in grado di progettare, adattare, decidere, indirizzare, integrare le tecnologie per lo sviluppo dei territori e delle città.

Autore: Marina Verderajme

Marina Verderajme
Presidente di Job Farm e Direttrice di Job Farm News, si occupa da oltre 15 anni di formazione, lavoro, risorse umane e innovazione. Dirige SportelloStage partner di Recruit srl, agenzia di intermediazione, e Ems società di consulenza HR.

Articoli collegati

Intervista a Maddalena Porta Founder e AD di LYVE SRL
Giovani, lavoro e sostenibilità: quali sono le prospettive future?
Lavorare nell’ospitalità di lusso per rendere felici se stessi e gli altri
La ricerca del lavoro attraverso la passione: Gilberto Mora Presidente Nazionale  della Compagnia del Cioccolato
Camillo De Milato: Un comandante per il bene comune
Massimo Folador: Sostenibilità e Impresa a partire dal Bene Comune
Il Museo Bagatti Valsecchi e Fedora 3.0, una collaborazione di successo
Intervista a Giancarlo Restivo, presidente di Nuova Organizzazione d’Imprese e segretario generale della Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro
Fedora 3.0, inizio del corso in “Art & Digital Strategist”
Apertura corso “Empowerment e Proattività e Comunicazione Efficace” del progetto Back to Work
X