Quali skills deve avere un Project Manager?

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Quali skills deve avere un Project Manager?

Nei prossimi 10 anni la professione del Project Manager crescerà esponenzialmente.

Per quale motivo?

Saper entrare nella gestione di un progetto è un modo strategico per diventare indispensabile in qualsiasi azienda e per questo la figura del project manager sta rapidamente diventando un campo imprescindibile per il successo delle organizzazioni.

L’ultima analisi effettuata da Anderson Economic Group (AEG) mostra come, negli 11 paesi presi in esame, le opportunità di lavoro e carriera cresceranno esponenzialmente. In particolare, si stima che nel 2027 la figura del project manager crescerà del 33%.

Ma quali sono le skills e le attitudini che un buon project manager deve avere?

Sono sicuramente richieste skill di project management e di conoscenza di business. In particolare deve:

  • Saper guidare un progetto
  • Essere in grado di pianificare
  • Risolvere le criticità
  • Conoscere il ciclo di vita di un progetto
  • Utilizzare i tool di project management
  • Monitorare e controllare fase di execution

Ma non solo.

Il project manager deve avere anche skills di people management e di work flow management, quindi capacità di gestire le persone e saper organizzare in modo efficace il lavoro, relazionarsi con tutti gli stakeholder, motivare il proprio team e comunicare per creare trust nel project team.

Importantissime, inoltre, le skills di strategia e di leadership: deve saper negoziare e influenzare gli stakeholder nell’interesse del progetto e assicurarsi che ogni attività sia in linea con le strategie aziendali.

Ma che cos’è un progetto?

Il PMbok, Project management Body of Knowledge, pubblicazione del prestigioso PMI che è il riferimento mondiale per le pratiche di project management, definisce progetto come: “uno sforzo temporaneo intrapreso per creare un prodotto o un servizio unico”.

A differenza dei processi aziendali, il progetto deve avere un inizio e una fine. È una iniziativa temporanea ed è questa la sostanziale differenza con i normali day to day business operations. Il progetto, inoltre, produce un output unico, qualcosa che non è mai stato fatto prima e, anche se fosse molto simile all’output di un progetto che è stato fatto prima, bisogna tener conto che è stato realizzato con persone e tempi differenti. Pertanto è qualcosa di unico.

Infine, il progetto include attività complesse che hanno bisogno di tempo e di coordinamento e la complessità deriva soprattutto dal fatto che tutti i progetti hanno tempo e risorse limitate e devono trattare costantemente con l’incertezza.

Come si diventa Project Manager?

Il Master in Project Management di Job Farm, grazie al coinvolgimento di professionisti di consolidata esperienza, consente di approfondire in maniera applicativa gli strumenti necessari a diventare un project manager di successo attraverso un percorso intensivo di 9 fine settimana.

 

Richiedi subito informazioni e acquisisci solide competenze nell’ambito della gestione dei progetti e delle risorse.

Autore: Alessandra Lualdi

Alessandra Lualdi
Communication & Marketing Specialist. Da sempre appassionata di comunicazione, grafica e nuove tecnologie. Cerco sempre di intrecciare questi interessi per raggiungere soluzioni creative.

Articoli collegati

Impatto di Instagram sui giovani – Cosa dice lo studio di Facebook?
Export Manager e la ripresa “a macchia di leopardo”
Formazione trasversale apprendisti: intervista a Marta Citarella – HR Generalist EMEA
Smart City: il car sharing per un futuro più sostenibile
Rinascere Sostenibili: un obiettivo di tutti
Il futuro dell’IA nel mondo del lavoro
JOB in JAMbellino – intervista al Dott. Michele Lenoci, consulente per  l’autoimprenditorialità
JOB IN JAMbellino: intervista a Daniela Macchi, consulente per l’orientamento nel mondo del lavoro
BACK TO WORK – Formazione e consulenza per il supporto dei pazienti di oncologia
Il 2021 e la Digital Transformation
X