Qual è il segreto del successo di un business?

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Qual è il segreto del successo di un business?

La qualità? l’innovazione? il rispetto per l’ambiente? Sono sicuramente tutti fattori essenziali, ma dove si posizionano la comunicazione e, soprattutto, i social network?

Avete mai pensato a come reagiamo quando entriamo in contatto con qualcuno e questo ci comunica di non essere iscritto a facebook, Instagram o ad altri social? Iniziamo a provare una sensazione improvvisa di sospetto, di vuoto e di assenza, quasi come se non essere presenti nella vita virtuale, ormai, equivalesse a non essere presenti nella vita reale. Sembra paradossale, ma nel mondo degli affari, invece, funziona proprio così. Se un marchio non è conosciuto, se non possiede un determinato numero di follower su Instagram, se non ha la spunta blu, ecco che vacilla la nostra fedeltà nei suoi confronti.

Quando un’azienda si rende conto di tutto ciò tenta di correre subito ai ripari. In fondo non è poi così difficile,
no? Basta scegliere l’applicazione più gettonata del momento: Instagram; scaricarla immediatamente sul proprio smartphone, scattare delle foto e pubblicarle.

Cosa succede? Non si raggiungono ancora abbastanza follower e l’attività non cresce come ci aspettavamo? Com’è possibile?

Ecco il primissimo insegnamento: possedere i mezzi per raggiungere il nostro obiettivo non è sufficiente. E’ saperli utilizzare correttamente che fa la differenza.
Instagram, infatti, può essere un ottimo canale di marketing, ma non è consigliato “buttarsi nella mischia” esclusivamente perché lo fanno tutti. Se non si analizza per bene qual è l’obiettivo da raggiungere o cosa vogliamo comunicare rischiamo di non ottenere nulla. Serve, in poche parole, una vera e propria social media strategy.

Vediamo, allora, quali sono alcuni degli aspetti principali di questo social network.

1) TEMPO, IMPEGNO, COSTANZA
Creare una community!
Per quanto possa essere utilizzato dalle imprese, Instagram resta pur sempre un social network e creare una solida rete di contatti è fondamentale. Bisogna, quindi, dedicargli molto tempo; bisogna impegnarsi a mettere tanti like alle foto che ci piacciono e commentare.
E’ molto importante postare contenuti almeno una volta al giorno per mantenere viva l’attenzione dei nostri follower e utilizzare tutti gli strumenti per interagire con loro (quiz, sondaggi e domande nelle stories).

2) QUALITA’ E COERENZA
La qualità dei contenuti pubblicati è fondamentale. Instagram è un social prettamente visuale ed è proprio per questo che le foto postate dovrebbero essere ben definite e, se è necessario, arricchite da filtri. Attenzione, però, non basta postare “qualsiasi cosa”. La parola d’ordine è “coerenza”. I contenuti devono seguire una logica ben precisa e devono essere mirati a raggiungere gli obiettivi prefissati.

3) HASHTAG
Saper utilizzare e, soprattutto, scegliere correttamente gli hashtag è un elemento fondamentale per chi entra a far parte del mondo di Instagram. Molti utenti, infatti, li utilizzano per ricercare specifici contenuti. Ecco perché selezionare il giusto hashtag può far crescere la visibilità del nostro account e, di conseguenza, il numero dei follower. Mi raccomando, però, anche qui la coerenza è fondamentale: non fatevi trascinare dalla scia degli hashtag più utilizzati, scegliete quelli che sanno davvero descrivere i vostri contenuti e la vostra immagine.

4) STORIES
Se parliamo di storie, parliamo sempre di contenuti. E’ vero, durano 24 ore, ma sono molto efficaci per interagire in maniera diretta e, diciamolo, più divertente con i nostri follower. L’introduzione di nuovi strumenti (adesivi) come i quiz, i sondaggi, le domande consentono di capire più velocemente quali sono i contenuti più appetibili. Un’ottima alternativa è, poi, quella di creare delle rubriche, appuntamenti fissi su temi specifici, che possano fidelizzare i nostri contatti.

5) PROFILO AZIENDALE
La creazione del profilo aziendale dà la possibilità di utilizzare alcune funzioni utili a sponsorizzare i propri contenuti e a monitorare i risultati ottenuti, accedendo alle statistiche del proprio account.
Questo ci consente di capire quanto lavoro ci sia dietro quello che per molti è “solo” un social network e, soprattutto, quanto studio serva per capire quanto sia giusta o meno la strategia che si sta adottando.

Questi sono solo alcuni dei consigli principali utili a chi vuole entrare a far parte del mondo di Instagram. In realtà, il segreto del successo, risiede soprattutto nel capire che formarsi, informarsi e aggiornarsi è essenziale. Anche Job Farm, infatti, da tanti anni ormai tra i suoi percorsi formativi ha dato grande spazio al Master in Digital marketing.

Tra i vari moduli che lo compongono, quello di Social media marketing manager e Content management è sicuramente uno dei più richiesti.

Autore: Sara Lucini

Sara Lucini
Assistente Comunicazione.

Articoli collegati

Il contributo dell’export per la crescita delle imprese italiane
Open Night: Nuovi percorsi e storie di successo degli alumni
Al via il progetto Fedora di ACTL – Corsi gratuiti nel settore arte e cultura
Millenial e Fake: i social network prima fonte di (dis)informazione
Tirocini retribuiti alla Commissione europea
Reddito di cittadinanza: non decollano le politiche attive
Le lauree informatiche offrono sbocchi lavorativi
Trattative con i cinesi: i  punti deboli che cercheranno di sfruttare
Come scrivere un curriculum a prova di recruiter
Insoddisfatto sul lavoro? Riparti con il progetto 1001 Stage
X