Al via il progetto Fedora di ACTL – Corsi gratuiti nel settore arte e cultura

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Al via il progetto Fedora di ACTL – Corsi gratuiti nel settore arte e cultura

Nuove tecnologie e arte sono i due focus principali su cui si basa F.ED.O.R.A. – Formazione e Diagnostica (digitale) per le Opere di Restauro Artistico, progetto di ACTL – Associazione per la Cultura e il Tempo Libero, avviato nel mese di novembre nell’ambito delle iniziative promosse dal Piano Operativo Regionale di Regione Lombardia (Bando Lombardia Plus – Linea Cultura 2019/2020) e cofinanziato da Fondo Sociale Europeo.

Un’iniziativa che vuole rappresentare una risposta al mercato dell’arte e dei Beni Artistici che mette in evidenza ormai da tempo l’esigenza di un ripensamento delle competenze relative alle singole professioni, affiancando nuovi profili e funzioni a quelle più tradizionali con un particolare focus sulla dimensione digital.

 

Nell’ambito del progetto F.ED.O.R.A.  saranno realizzati due corsi di formazione gratuiti legati al mercato dell’arte nell’era del digitale al termine dei quali sarà anche possibile realizzare uno stage presso luoghi della cultura Milanese.

Fondazione Bagatti Valsecchi, Italia Nostra Onlus, Museo d’Arte e Scienza per citare alcuni degli enti che hanno aderito al progetto.

Il primo corso sarà avviato il 27 novembre 2019 e si propone di fornire abilità necessarie per iniziare un percorso lavorativo come Consulente per il Mercato dell’Arte, figura che riveste un ruolo chiave nell’ambito di gallerie, antiquari, case d’asta, raccolte pubbliche, archivi e fondazioni, con 200 ore di formazione e 120 di stage.

Termine delle candidature: 15 novembre.

Il secondo corso verrà realizzato a partire da febbraio 2020 e formerà la figura di Manutentore Di Beni Artistici per realtà quali Musei, Gallerie d’arte, Collezioni private, Biblioteche con un totale di 600 ore (400 di formazione e 200 di stage).

I corsi sono rivolti a rivolti a giovani disoccupati, con qualifica professionale, diplomati e laureati tra i 16 e i 29 anni compiuti, residenti o domiciliati in Lombardia.

Il progetto dichiara Marina Verderajme, Presidente ACTLparte dall’idea che le prassi formative innovative possano essere messe in circolo e scambiate, per aiutare la costruzione di una competenza “allargata” sia in senso orizzontale – tra Associazioni Culturali, Musei e Scuole di Restauro – che in senso verticale – estendendo dei format sperimentati in questo progetto ad altre attività con l’obiettivo di rispondere in modo omogeneo in termini di proposte formative legate all’innovazione nel mondo del Restauro”.

Per informazioni www.actl.it/fedora – tel. 02 58430691 – formaziende@jobfarm.it

Autore: Sara Lucini

Sara Lucini
Content Manager e Social Media Manager.

Articoli collegati

Perché ad oggi è importante seguire dei master di alta formazione?
Reskilling: la nuova strategia nel mondo del lavoro
I nuovi trend e le nuove professioni del Digital Food
La gamification: un nuovo modo di pensare la selezione del personale
Quanto è importante il clima organizzativo in un’azienda?
Lavoro a distanza: una nuova idea di impresa e società
Di cosa si occupa un Head Hunter?
“La teoria delle tre P” per la valutazione e la selezione delle risorse umane.
La reazione delle imprese culturali al Covid-19: intervista a Laura Bugliosi – Responsabile Marketing Museo Bagatti Valsecchi
Quattro settori con opportunità di business e lavoro al tempo del Covid-19 grazie al digital.
X