Il primo anno di 1001 Stage – Il progetto di ACTL

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Il primo anno di 1001 Stage – Il progetto di ACTL

Il progetto “1001 Stage” di ACTL, realizzato in collaborazione con Prospera, ha da poco compiuto un anno e continua ad essere positiva la risposta da parte di giovani in cerca di lavoro e di responsabili HR aziendali. L’iniziativa, finanziata dal Ministero del Lavoro e dalla Politiche sociali, prosegue nel suo obiettivo di promuovere e supportare l’occupabilità del territorio nazionale italiano.

 

 

Utilizzando una metafora, infatti, il progetto si pone come un ponte tra domanda e offerta di lavoro e, in quanto tale, continua a facilitare l’incontro tra soggetti in condizioni di svantaggio, disoccupati e inoccupati, ed aziende che riscontrano difficoltà nel trovare figure professionali da inserire nella propria organizzazione.

A metà giugno 2018, ACTL ha dato il via al progetto partendo da un’attenta analisi del fabbisogno occupazionale delle imprese dislocate sul territorio, la quale ha permesso di conoscere le reali esigenze del mercato del lavoro. Sulla base di questo studio preliminare, ormai terminato, ha poi organizzato tutte le azioni e i servizi di avviamento lavorativo previsti per i destinatari.

Al momento si è appena concluso il II semestre dell’iniziativa ed è emerso che, nell’arco di tempo tra il 21 giugno 2018 e 21 giugno 2019, ACTL ha utilizzato molteplici strumenti per la promozione e la diffusione del progetto nei confronti di aziende e candidati. Nello specifico ACTL, grazie a newsletter informative, contatti telefonici, pubblicazioni online, partecipazione a fiere di settore ed organizzazione di eventi (specialmente a Milano, Roma e Palermo), ha raggiunto complessivamente circa 21.370 aziende e 538.700 utenti, richiamando ulteriori adesioni.

Un grande numero di candidati ha mostrato e continua a manifestare interesse verso le opportunità formative di tirocinio promosse dal progetto 1001 stage, tanto che il procedere delle azioni di selezione e matching ha consentito di raccogliere approssimativamente 15.150 candidature, tuttora in costante crescita. ACTL ha valutato, di volta in volta, questo enorme bacino di profili e individuato quelli in linea con i requisiti di disoccupazione/inoccupazione previsti dal progetto. Tale azione di screening ha condotto attualmente alla selezione di ben 4.700 candidature, in seguito nuovamente considerate, in modo più approfondito, in funzione della specifica opportunità lavorativa.

 

 

ACTL offre anche un servizio di orientamento ai candidati selezionati, i quali possono, prima dell’avvio del tirocinio, rivolgersi ad esperti di settore per sciogliere eventuali dubbi e chiarire possibili incertezze rispetto allo stage. Nel periodo di riferimento sono stati realizzati all’incirca 410 servizi di counselling, cifra coerente con il numero di tirocini attivati fino ad ora.

Il progetto 1001 stage sarà attivo nel facilitare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro fino a dicembre 2019.

Autore: Sara Lucini

Sara Lucini
Content Manager e Social Media Manager.

Articoli collegati

Perché ad oggi è importante seguire dei master di alta formazione?
Reskilling: la nuova strategia nel mondo del lavoro
I nuovi trend e le nuove professioni del Digital Food
La gamification: un nuovo modo di pensare la selezione del personale
Quanto è importante il clima organizzativo in un’azienda?
Lavoro a distanza: una nuova idea di impresa e società
Di cosa si occupa un Head Hunter?
“La teoria delle tre P” per la valutazione e la selezione delle risorse umane.
La reazione delle imprese culturali al Covid-19: intervista a Laura Bugliosi – Responsabile Marketing Museo Bagatti Valsecchi
Quattro settori con opportunità di business e lavoro al tempo del Covid-19 grazie al digital.
X