Resto al sud: incentivo a imprenditori under46

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Resto al sud: incentivo a imprenditori under46

Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate dagli under46 nelle regioni del Mezzogiorno. Dai dati aggiornati al 15 gennaio 2019, sono 8.491 le domande in compilazione, 5.714 le domande presentate e 2.190 le domande approvate. Complessivamente sono stati 2.200 i progetti d’impresa approvati, per 145 milioni di euro. Si tratta di un giro di investimenti pari a 373 milioni che potrà creare potenzialmente quasi 21 mila posti di lavoro. Nel frattempo è stata ampliata la platea dei beneficiari agli under 46 e ai professionisti. La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro

Il programma ha l’obiettivo di avviare iniziative imprenditoriali per la produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura; la fornitura di servizi alle imprese e alle persone e il turismo. Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio. Sono ammissibili le spese per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili, per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività.

Interessanti le agevolazioni previste. Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in un contributo a fondo perduto, pari al 35% dell’investimento complessivo e in un finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo. Resto al Sud è un incentivo a sportello. 

Per info: www.invitalia.it.

Autore: Marina Verderajme

Marina Verderajme
Presidente di Job Farm e Direttrice di Job Farm News, si occupa da oltre 15 anni di formazione, lavoro, risorse umane e innovazione. Dirige SportelloStage partner di Recruit srl, agenzia di intermediazione, e Ems società di consulenza HR.

Articoli collegati

Le nuove frontiere della formazione gratuita
Il reclutatore virtuale: in Svizzera i primi test
Il primo anno di 1001 Stage – Il progetto di ACTL
La formazione continua? La vera “tutela” dei lavoratori
Hai il diploma e cerchi lavoro? Scopri le figure professionali più richieste
I laureati italiani faticano a trovare lavoro: penultimo posto in Europa
Dati Istat sul lavoro: in Italia occupazione in crescita ma non per tutti
Stage in Italia: istruzioni per l’uso
Design Contest – Sharing e Polifunzionalità degli spazi di lavoro e sociali: ha vinto “RE-CONNECTION”
Dote Unica Lavoro: modello di riferimento per le politiche europee e nazionali
X