Avviso 22: pronte le graduatorie

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Avviso 22: pronte le graduatorie

Sono pronte le graduatorie dell’Avviso 22, il bando per partecipare ai tirocini formativi di sei mesi nelle aziende siciliane. Sono 23.664 in totale le istanze ammesse in tutta la Sicilia, di cui 5.500 solo da  Palermo e provincia.

Il bando, pubblicato nel giugno scorso dalla Regione, prevede tirocini di massimo 30 ore settimanali per sei mesi e un’indennità mensile di 500 euro, erogati ogni due mesi. L’Avviso include al suo interno tre misure diverse: quella rivolta a giovani disoccupati, inattivi  e in cerca di prima occupazione tra i 16 e i 35 anni (Misura A), un’altra destinata ad adulti disoccupati o inoccupati tra i 36 e i 66 anni (Misura B) e infine, una terza rivolta a disabili e soggetti svantaggiati (Misura C), per i quali la durata del tirocinio è prolungata a 12 mesi.

Saranno le aziende, registrate in un elenco, a scegliere i tirocinanti. Le aziende da zero a 5 dipendenti possono chiamare una persona, quelle da 6 a 20 fino a due, mentre quelle con più di 20 dipendenti possono utilizzare una quota pari al 10 per cento del personale.

A fine tirocinio è previsto anche un bonus occupazionale per l’azienda che decide di  assumere un tirocinante.

Consulta le graduatorie cliccando qui.

Autore: Sara Lucini

Sara Lucini
Content Manager e Social Media Manager.

Articoli collegati

Clubhouse: Come funziona e come si accede al nuovo social network?
Parliamo di Risorse Umane con Raffaella Olivieri – HR Generalist del Gruppo DigiTouch
Le imprese culturali e i social network
Formazione a distanza – Il punto di vista dei formatori. Intervista a Lorella Riva
Come Fare un Annuncio di Testo Google Ads per Posizionarsi in Prima Pagina a cura di Valerio di Pietro
Arte e digitale: intervista ad Adamo Panessidi 
Come creare una campagna Google ADS su Rete di Ricerca a cura di Valerio di Pietro
Come si lavora in un Museo – intervista a Marzia Cioni
Imprese culturali e Covid-19: intervista a Giovanni Valagussa
I vantaggi inaspettati della formazione a distanza
X