Quali sono le lauree più pagate in Italia?

 

Testata giornalistica registrata reg. al Trib. di Milano (n° 29 del 30/01/2014)

Direttore Responsabile Marina Verderajme

Quali sono le lauree più pagate in Italia?

JobPricing elenca le facoltà che offrono prospettive retributive migliori. Lo studio annuale dell’osservatorio analizza il valore, in termini di retribuzioni, delle lauree italiane nel mercato del lavoro. Una classifica simile è stata fatta anche per gli atenei, individuando le università considerate più “promettenti” rispetto ai futuri stipendi nel mondo del lavoro.

Il percorso di studio più remunerativo, con nostra sorpresa, è Scienze Biologiche. Un laureato in questa facoltà, tra i 25 e i 34 anni, ha una retribuzione media lorda di 35.410 euro.

La medaglia d’argento viene data a Scienze Giuridiche, con un guadagno medio lordo di 34.295 euro, mentre la medaglia di bronzo è stata assegnata a Scienze Fisiche (RAL 34.067 euro).

E la famosa laurea in ingegneria? Non temete amici ingegneri, il vostro titolo, in particolare la laurea in Ingegneria Chimica e dei Materiali, rimane quello più remunerativo nel lungo termine.

Spostando la valutazione sugli atenei, secondo il report, le università private assicurano un guadagno maggiore, +18%, rispetto a quelle pubbliche. Entrando nello specifico: Università Bocconi, con una retribuzione annua lorda, per la fascia di età 25-34, di 35.500 euro, segue il POLIMI, con 32.905 euro, e la LUISS di Rom, con 32.870 euro.

Autore: Sara Lucini

Sara Lucini
Assistente Comunicazione.

Articoli collegati

F.ED.O.R.A: iscrizioni aperte per diventare manutentore di beni artistici
L’importanza della formazione continua nel digital marketing
Il progetto 1001 stage prosegue fino a febbraio 2020
Qual è il segreto del successo di un business?
Il contributo dell’export per la crescita delle imprese italiane
Open Night: Nuovi percorsi e storie di successo degli alumni
Al via il progetto Fedora di ACTL – Corsi gratuiti nel settore arte e cultura
Il 29 ottobre 1001 Stage fa tappa a Firenze
Millenial e Fake: i social network prima fonte di (dis)informazione
Tirocini retribuiti alla Commissione europea
X